Una coppia di sesso

Zoo in Giappone e Germania hanno anche documentato coppie omosessuali di pinguini maschi. Le coppie hanno dimostrato di poter costruire nidi insieme e hanno usato una pietra come sostituto di un uovo. I ricercatori della Rikkyo University di Tokyo hanno trovato 20 coppie omosessuali in 16 grandi acquari e negli zoo in Giappone. Lo zoo di Bremerhaven in Germania ha cercato di incoraggiare la riproduzione dei pinguini di Humboldt in via di estinzione importando femmine dalla Svezia e separando tre coppie di sesso maschile, ma questo non ha avuto successo. Il direttore dello zoo ha detto che i rapporti erano “troppo forti” tra le coppie sesso e omosessuali. Gruppi omosessuali tedeschi hanno protestato contro questo tentativo di rompere le coppie maschio-maschio, ma il direttore dello zoo ha dichiarato “Noi non possiamo sapere se le tre coppie maschili sono realmente omosessuali o se sono solo legate a causa di una carenza di femmine… qui nessuno vuole separare forzatamente delle coppie omosessuali.” Una coppia di pinguini di Magellano di sesso maschile che aveva condiviso un cunicolo per sei anni nello zoo di San Francisco e cresciuto un pulcino surrogato,  si è divisa nel momento in cui il maschio di una coppia nel cunicolo vicino è morto e la femmina ha cercato un nuovo compagno.

Buddy e Pedro, una coppia di pinguini africani maschi, sono stati separati dallo zoo di Toronto per farli accoppiare con pinguini femmina. Buddy da allora si è accoppiato con una femmina. Suki e Chupchikoni sono due pinguini africani femmina che hanno formato una coppia al Ramat Gan Safari in Israele. Si credeva Chupchikoni fosse di sesso maschile fino a quando il suo sangue non è stato testato.

Nel 2014 Jumbs e Hurricane, due pinguini di Humboldt nel Wingham Wildlife Park sono arrivati al centro dell’attenzione dei media internazionali come due pinguini maschi che hanno formato una coppia per un certo numero di anni prima e poi allevato con successo un uovo dato loro come genitori surrogati dopo che la madre l’aveva abbandonato a metà strada attraverso l’incubazione.